Progetti in corso

Fondo Volontario delle della Nazioni Unite per le vittime di tortura
Re-opening the world: group therapy and integrated socio-legal assistance for asylum seekers and refugees victims of torture

Fondo Otto per Mille delle Chiese Valdesi
Il progetto ha per finalità la realizzazione di attività di sostegno diretto a migranti richiedenti e titolari di protezione internazionale quali il Gruppo di Auto-Mutuo-Aiuto, l’orientamento socio-legale, il sostegno psicologico.
Dal 2010 a oggi il fondo otto per mille delle Chiese Valdesi sostiene quindi le tre attività strutturate di sostegno e accompagnamento che Laboratorio 53 porta avanti.

Alta Mane Italia
RifugiART – Arte, Radio, Teatro
Provare ad affrontare il disagio sociale attraverso l’arte, questo è l’obiettivo principale del progetto RifugiART attivato nel gennaio 2016 grazie al sostegno della fondazione Alta Mane Italia.
Tre laboratori, uno radiofonico, un altro di teatro dell’oppresso e un terzo di arte-terapia, stimoleranno il gruppo di Auto-Mutuo-Aiuto di Laboratorio 53 a riflettere e discutere sui temi che sono centrali nell’esperienza migratoria (l’affettività sconnessa, lo spaesamento, il pregiudizio, ecc.), da questi incontri parlati, recitati, dipinti, prenderà forma uno spettacolo che vedrà la luce a giugno durante il No Border Fest 2016 a La Città dell’Utopia.

Open Society Foundation
CODA – Centro Operativo per il Diritto all’Asilo
The general aim is to defend the asylum seekers from the illegal acts of public administration in Rome ad to improve the level of rights guaranteed to asylum-seekers and refugees in Italy (and in Rome in particular) as far as actual procedures are concerned by preparing and filing legal pilot-cases;
The pilot-cases serve to raise awareness among policy makers, national, international and European institutions and public opinion about the risks that a large discretionary power in the hands of public officials in charge of procedures regarding fundamental rights like international protection can lead to negative effects for the rights of asylum-seekers, and attempt to contain this discretionary power.

These pilot-cases aim to facilitate the approval of legislative changes to the actual legal framework where possible.

Tweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on FacebookEmail this to someone